Effettuare il TEST per scoprire se il proprio appoggio è da pronatore o supinatore, è essenziale prima di acquistare un paio di scarpe da corsa.

Questo guida ti aiuterà a capire se sei pronatore o supinatore o neutro attraverso il TEST del bagnato e una volta individuato che tipo di corridore sei, potrai effettuare anche il test per identificare quale migliore scarpa running da acquistare.

Effettuare il test del bagnato è utile per:

  • conoscere l’appoggio del piede (Pronatore, o supinatore o neutro);
  • scoprire l’altezza dell’arco plantare;
  • preservare la salute delle articolazioni;
  • sapere quale scarpa da corsa è più adatta alle proprie caratteristiche.

Scopri l’appoggio del piede

Prima di scegliere la scarpa, individua la forma del tuo arco plantare per capire se rientri tra i corridori neutri, iperpronatori o supinatori.

Test del bagnato

Un modo per capire se sei pronatore o supinatore è il wet test (test del bagnato).

TEST appoggio pronatore o supinatore

1) Versa mezzo centimetro d’acqua in un recipiente.

2) Immergi entrambi i piedi su un foglio di carta restando in piedi.
Meglio utilizzare un foglio di carta pesante come quella dei pacchi che assorba e evidenza l’impronta lasciata. In assenza anche fogli di giornale vanno bene.

3) Osserva la forma dell’impronta che avrai creato.
In questo modo sarà possibile individuare il proprio arco plantare e successivamente riuscirai a identificarti come pronatore, iperpronatore o supinatore.

ARCO NORMALE (MEDIO)

Se vedi circa metà del tuo arco nell’impronta che avrai lasciato sul foglio, il tuo piede prona (rulla) normalmente.

ARCO PIATTO (BASSO)

Se c’è completamente o quasi tutta l’impronta della tua pianta, significa che hai i piedi piatti, quindi sei un iperpronatore.

ARCO ALTO

Se si vede solo appena il tallone e la zona dell’avampiede e le due parti non sono collegate, l’arco plantare sarà eccessivamente alto.
Ciò significa che sei supinatore.

Ora non ti resta che identificare il tuo arco plantare e successivamente potrai finalmente scegliere la migliore scarpa running tra i modelli riportati in basso, selezionati dalle recensioni di chi le ha già provate.

 

Che corridore sei?

TEST appoggio pronatore o supinatore

CORRIDORE NEUTRO – Appoggio normale del piede

test pronatore neutro

Se vedrai circa metà del tuo arco nell’ impronta lasciata sul foglio il tuo appoggio è normale/neutro.

Scarpe per corridori che non necessitano di alcun supporto aggiuntivo (circa il 50% dei corridori).

Se quando corri il tuo piede rulla solo un po’ verso l’interno avrai l’arco plantare normale e la tua scelta cadrà su una scarpa che offre controllo del movimento- In questo caso sarà sufficiente una scarpa con moderata stabilità (neutra).

>> Scopri la CLASSIFICA delle migliori scarpe NEUTRE

IPERPRONATORE – Appoggio pronato del piede

test iperpronatore

Se vedi l’impronta intera del piede con il test del bagnato il tuo piede tende a pronare troppo.

La tua scelta in questo caso ricadrà su scarpe per corridori che necessitano di supporto in arco (circa il 45% dei corridori).

Chi inizia a correre ad una età avanzata o chi soffre di disturbi alle articolazioni o per chi tende appunto all’ iperpronazione dovrebbe scegliere scarpe da running che sostengano il piede.

Dovrai concentrarti su scarpe che hanno uno stabilizzatore mediale inserito nell’interscuola, costituito da materiale di peso o composizione maggiore al resto della scarpa che garantisce migliore sostegno.

Oppure scarpe da running con un’intersuola più rigida sotto il bordo interno del piede, per controllare la pronazione che in questo caso sarà un po’ eccessiva.

>> Scopri la CLASSIFICA delle migliori scarpe per IPERPRONATORI

SUPINATORE – Appoggio supinato del piede

test pronatore o supinatore

Se si vede solo appena il tallone e la zona dell’avampiede e le due parti non sono collegate rientri nei supinatori.

Se quando corri, il piede rulla all’esterno dell’arco plantare sei tra i pochi che supinano e necessiti di scarpe running stabili.

Quasi tutti i supinatori hanno un arco plantare accentuato e caviglie molto rigide.

I piedi non pronando non sono in grado di assorbire l’impatto con il terreno e per questo è necessario utilizzare scarpe da running con massimo ammortizzamento.

Per sopperire a questo problema sono state create le scarpe con tacco ammortizzato che contribuiscono a stabilizzare il piede.

Se sei un supinatore, eccoti un piccolo consiglio per non sbagliare acquisto e farsi male:

Per dare al piede la possibilità di pronare in modo naturale, assicurati che le tue nuove scarpe per correre abbiano pochissima stabilità e che siano morbide e flessibili.

>> Scopri la CLASSIFICA delle migliori scarpe per SUPINATORI

Una volta effettuato il TEST del bagnato potrai subito identificare la scarpa da corsa adatta a te eseguendo il TEST gratuito con l’identificatore di scarpe da corsa.

Altri metodi

Se hai già delle scarpe da corsa è possibile capire il grado di pronazione o supinazione guardando il livello di consumo della suola delle scarpe.

  • Se sarà maggiormente usurata dal lato interno significa che sei iperpronatore;
  • Se sarà maggiormente usurata all’esterno invece, significa supinazione.

Prima di iniziare a correre, assicurati di scegliere le scarpe da running adatte a te effettuando il test del bagnato.

Commenti Facebook

Giangiuseppe
Giangiuseppe

Quando si corre tutti cercano una combinazione ottimale fra estetica e comodità. La mia mission è condividere consigli e recensioni su abbigliamento e accessori running per migliorare la tua esperienza di corsa!