L’ abbigliamento running a compressione graduata è sempre più utilizzato per correre e soprattutto nell’ Iron Man in quanto permette di recuperare più velocemente dalla fatica muscolare derivante da gare e allenamenti.

Le caratteristiche anatomiche dei materiali utilizzati nell’abbigliamento a compressione per il running lo posizionano tra le categorie più interessanti di abbigliamento tecnico per correre.

Se stai valutando di acquistare abbigliamento a compressione per correre e ti chiedi se funziona davvero, di seguito scoprirai tutti i reali benefici e le opinioni di chi ha già provato a correre.

Ho controllato diverse marche e di seguito trovi una selezione del miglior abbigliamento running a compressione graduata.

Bwiv Maglietta a Compressione

Le maglie a compressione non vengono utilizzate solo in ambito sportivo, ma anche per alleviare piccoli acciacchi della vita quotidiana, in quanto indossare un indumento a compressione, garantisce un supporto strutturale non da poco.

Tra le migliori marche mi viene in mente X-Bionic. Una garanzia assoluta secondo molti runner.

La maglietta Bwin a compressione è il capo a compressione più scelto dai runner.

Il tessuto elastico permette di muoversi in tutte le direzioni.

Molto leggera e aderisce in modo confortevole.

Realizzata in tessuto molto elastico che dona una flessibilità perfetta. È come indossare una seconda pelle.

Il tessuto a rete presente sulla vita, sul petto, sul dorso e lungo le maniche è di alta qualità e permeabile all’aria ed offre traspirabilità e un’ottima aerazione durante la corsa.

Mantiene freschi ed asciutti quando la tua temperatura comincia a salire durante un allenamento.

Assorbe bene il sudore e si asciuga rapidamente. Eccellente anche il rapporto qualità prezzo.

LAPASA Pantalone a Compressione GRADUALE

Indossare dei pantaloni a compressione permettere di percepire un’ottima sensazione durante la corsa e i materiali elasticizzati permettono di contenere meglio il calore. Fattore indispensabile per correre in zone fredde o quando si esce al mattino presto.

Questo pantalone è in grado di mantiene il calore corporeo grazie ad un efficiente tessuto isolante.

Il tessuto COOL TOUCH Performance Fabric con il quale è realizzato è morbido, setoso, traspirante, regola l’umidità e asciuga in pochissimo tempo.

La compressione graduata di questi pantaloni riduce le vibrazioni, quindi l’affaticamento e il rischio di lesioni.

Favorisce il flusso sanguigno per una fase di ripresa più veloce.

L’inserto in rete sul cavallo dei pantaloni garantisce una piacevole circolazione dell’aria.

La struttura elasticizzata in 4 direzioni garantisce maggiore mobilità in ogni direzione.

La cintura in vita è resistente e non si scivola anche in caso di forti movimenti e mantiene la sua forma anche dopo un lungo utilizzo.

Provvisto di sistema anti odore previene la proliferazione microbica responsabile della formazione di cattivi odori.

Solo una volta indossato è possibile apprezzare la qualità di questi pantaloni LAPASA a Compressione graduata.

A chi spaventa la sensazione di contenimento sulle gambe data dalla forza elastica dell’abbigliamento a compressione, ma non vuole rinunciare ai suoi benefici, può optare per soluzioni localizzate come le fasce per polpacci a compressione.

NV Compression 365 Gambali

Questi gambali a compressione sono realizzati con filati tecnici per offrire massimo comfort e recupero durante e dopo la corsa.

Ideali per chi a causa di strappi muscolari correre diventa difficile.

Queste fasce a compressione per il polpaccio grazie alla loro azione contenitiva aiutano a correre con più attenzione e meno sofferenza.

Donano una sensazione di supporto maggiore e un piacevole massaggio.

È consigliato continuare ad indossarli anche per circa 15 minuti dopo la corsa, poiché contribuiscono al recupero aiutando i muscoli a pompare il sangue indietro al cuore.

Questo modello, per garantire una vera compressione conformemente agli standard, è sottoposto a test medici più avanzati.

Venduti in COPPIA su Amazon.

A cosa serve la compressione graduata?

donna con maglietta a compressione Bwin

Il tessuto speciale con il quale sono realizzate maglie, pantaloni, calze, manicotti, fasce e gambali a compressione graduata, si comporta come dei cuscinetti (con un po’ di fantasia) che massaggiano i muscoli in maniera variabile in base alle sollecitazioni e a determinate zone del corpo, favorendo così la circolazione del sangue e di conseguenza l’ossigenazione dei tessuti.

L’ abbigliamento a compressione graduata esegue come una specie di massaggio e le sensazioni di benessere sono sempre ben accette!

Un beneficio non da poco dell’abbigliamento a compressione è che migliora la postura e la rende meno faticosa per chi, per esempio, è costretto a restare per molte ore in piedi a lavoro.

Durante uno sforzo prolungato nel mantenere una postura eretta, il flusso sanguigno dei muscoli ad un certo punto risulta insufficiente e tramite la compressione di determinate zone del corpo, si favorisce il deflusso sanguigno.

Teoricamente durante la prestazione sono le contrazioni muscolari a spingere il sangue ed evitare il ristagno.

Motivo per cui a fine prestazione si consiglia di non arrestare di colpo la marcia e di proseguire per un paio di centinaia di metri a passo.

 I 6 benefici derivanti dall’indossare un abbigliamento a compressione:

  1. migliora la postura e la rende meno faticosa
  2. aiuta con la circolazione del sangue
  3. riduce la concentrazione di lattato durante la corsa
  4. controlla il movimento dei muscoli quando si corre
  5. facilita il recupero muscolare
  6. favorisce termoregolazione corporea (indispensabile quando si corre in inverno)

Quindi non solo nella fase di recupero, ma anche in fase attiva!

Aumenta le prestazioni?

Una delle domande più comuni e se aiuta ad aumentare davvero le prestazioni nella corsa.

Ci sono alcuni aspetti specifici da analizzare su quando sia utile indossare un’ abbigliamento a compressione durante la corsa, ma iniziamo da sfatare un mito.

Partiamo dal presupposto che l’ abbigliamento a compressione non ha i super poteri, tanto meno ne acquisirai nella tua prossima gara.

Chi lo usa con una certa regolarità nota miglioramenti non direttamente sulle prestazioni, quindi non guadagnerai secondi al chilometro, ma al massimo su un minor affaticamento muscolare.

La fatica è normale sentirla a prescindere, altrimenti che allenamento sarebbe?

Ultimamente nuove ricerche dimostrano che indossare accessori come gambali a compressione può dare la sensazione di recupero attivo e di aumentare le prestazioni nel running.

Tuttavia considerando i “marginal gain”, secondo la quale migliorare di pochissimo su molteplici aspetti può portare a notevoli miglioramenti complessivi delle prestazioni, tutto fa prestazione anche se in minima parte.

Evidentemente questo si nota molto di più fra i professionisti, perché una differenza dello 0,1% può essere determinante per vincere o perdere, ma fra gli amatori è meno evidente e tantomeno necessaria.

L’ abbigliamento a compressione è come se velocizzasse il flusso sanguigno, permettendo un più rapido ricambio di ossigeno nel sangue che aiuta i muscoli delle gambe a lavorare meglio durante la corsa.

 

Abbigliamento a compressione Running

Abbigliamento running a compressione: funziona per il running?

L’ abbigliamento a compressione favorisce la circolazione sanguigna quando si corre e se un lieve sollievo corrisponde ad accusare un po’ meno fatica dopo la corsa, chi non lo apprezzerebbe?

Utili soprattutto per chi ha subito strappi muscolari e perso molta elasticità del muscolo. In questo caso la forza contenitiva dei gambali a compressione aiuterebbe a correre con più attenzione.

Se cerchi un abbigliamento da running che mantenga asciutto il corpo e alla temperatura corretta, sicuramente i maggiori benefici si hanno sotto l’aspetto di termoregolazione corporea oltre che dal fattore recupero muscolare.

Infatti, per chi necessità restare sempre asciutto e ad una temperatura costante con una maglia running a compressione il sudore viene drenato e sotto questo punto di vista sono prodotti top!

Per chi non ha particolari problemi fisici, è particolarmente utile per il recupero dopo un allenamento di corsa davvero dura, quando i muscoli sono contratti e se si accusa indolenzimento dalla troppa fatica ed eccessivo accumulo di acido lattico.

Inoltre aiutano i muscoli compressi a non subire eventuali micro vibrazioni soprattutto per chi corre anche in mtb.

Oltre al fattore estetico che ci permette di aggiungere qualcosa di più tecnico e funzionale al nostro look da runner, se molti runner trovano benefici, evidentemente indossare abbigliamento a compressione graduata aiuta maggiormente nella percezione di benessere generale.

Come lavarli?

C’è anche da considerare che la qualità dei tessuti e la tecnologia applicata su questo tipo di abbigliamento running, influiscono nel prezzo di acquisto, ma la scelta è più che altro legata alle reali necessità durante e dopo gare o allenamenti.

Per preservare la qualità dei capi a compressione meglio lavarli in acqua fredda senza aggiungere l’ammorbidente), in quanto gli additivi possono danneggiare la Lycra, presente nell’abbigliamento a compressione.

Quando indossarlo?

Vanno benissimo per utilizzo sia d’estate che come abbigliamento invernale perché regolano perfettamente la temperatura corporea.

Qui hai potuto trovare alcuni prodotti che possono essere utili per vivere un’esperienza di corsa migliore o per raggiungere una performance sportiva ottimale.

Tuttavia se cerchi soluzioni solo per la fase di recupero anche la vecchia tecnica di “riposare alzando le gambe” può portare benefici anche se con meno tecnologia rispetto all’ abbigliamento a compressione.

 


Giangiuseppe
Giangiuseppe

Quando si corre tutti cercano una combinazione ottimale fra estetica e comodità. La mia mission è condividere consigli e recensioni su abbigliamento e accessori running per migliorare la tua esperienza di corsa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato